>> HOME >> ITINERARI STINTINO >> ISOLA DELL'ASINARA

PARCO NAZIONALE E ISOLA DELL'ASINARA (STINTINO - SARDEGNA)

L'isola dell'Asinara quale parco e riserva naturale può essere visitata solo attraverso quelli che sono i sentieri autorizzati secondo il regolamento del parco (il regolamento di fruizione del parco è scaricabile sul sito dell'Ente preposto cliccando qui ). Tale tipo di visita può essere effettuato senza l'ausilio di guide a condizione di consegnare il proprio documento di identità presso il centro visita più vicino al sentiero che si intende percorrere. Occorre però ricordare che questo tipo di escursione non può essere fatta nei mesi di luglio e agosto. Vi è comunque la possibilità di visitare le località dell'isola con l'ausilio di fuoristrada attraverso sterrati particolarmente suggestivi, oppure con il trekking lungo i vecchi sentieri un tempo utilizzati dai pastori o dai carcerati. L'isola offre anche affascinanti itinerari da percorrere in bicicletta, noleggiabile in loco, su strade sterrate.

Asinara Asinara Asinara Asinara Asinara Asinara Asinara
Sentiero del granito Sentiero dellaAcqua Sentiero dell'asino  Sentiero del faro Sentiero del leccio  Sentiero della memoria  Sentiero del Castellaccio

L'Isola dell'Asinara è stata istituita "parco nazionale" con legge nel 1997. Non poteva essere altrimenti visto che per il fatto che per anni è stata adibita ad istituzione carceraria essa ha conservato inalterate le sue bellezze naturali. L'Asinara, rappresenta oggi la sola isola di tutto il Mediterraneo immune dalle colate di cemento. L'isola è abitata da una vivace colonia di asinelli albini, caratteristici perché di piccole dimensioni e dal manto bianco. In epoche lontane, l'isola era comunque già frequentata. Sono stati rinvenuti, infatti, reperti risalenti all'età prenuragica. Frequenti anche i ritrovamenti di relitti e di lingotti di piombo attribuibili all'epoca romana. Tra i principali edifici di sicuro interesse storico si possono ricordare: il Monastero in località S. Andrea risalente al XII secolo, le Torri di Punta Trabuccato, quella di Cala d'Oliva e Cala Arena,i resti dell'imponente Castellaccio. Il suo più recente utilizzo è stato, invece, quello di Super Carcere la detenzione di appartenenti alla malavita organizzata.

 Per collaborare con questo sito contattaci